di Marco Locatelli 11 Giugno 2020
birra

Dalla distribuzione nei soli hotel, pub, bar e ristoranti (il cosiddetto mercato Horeca – fortemente limitato dal lockdown), alcune birre artigianali di Veneto, Friuli Venezia Giulia, Trentino Alto Adige ed Emilia Romagna passeranno anche sugli scaffali dei negozi grazie ad un accordo fra la catena di supermercati Despar e Unionbirrai. Ipotesi tra l’altro già anticipata dall’associazione di categoria lo scorso aprile, in seguito alla crisi della birra artigianale causa covid-19.

In questo momento di difficoltà Aspiag Service, concessionaria del marchio Despar per Triveneto ed Emilia Romagna – si legge nel comunicato stampa – sostiene i birrifici artigianali e locali delle regioni in cui è presente offrendo loro l’opportunità di proporre, negli scaffali dei punti vendita Interspar, una selezione delle loro birre più rappresentative.

Si tratta – fanno sapere da Despar – di alcune tra le etichette più pregiate di Veneto, Friuli Venezia Giulia, Trentino Alto Adige ed Emilia Romagna che finora potevano essere degustate solo in pub, bar, ristoranti e hotel.

La distribuzione delle birre artigianali prodotte da microbirrifici locali partirà dal primo di giugno, e verrà proposta negli scaffali di tutti i supermercati Interspar.

“Sostenere i microbirrifici artigianali – ha dichiarato Federica Agnese Trevisan, Category Manager Bevande Birre di Aspiag Service – significa dare valore all’eccellenza, ad alcune tra le realtà più rappresentative dei territori che ci ospitano. Noi di Aspiag Service siamo da sempre molto sensibili a questa tematica e vogliamo dare l’opportunità alle piccole imprese locali di poter utilizzare il nostro canale di vendita per farsi conoscere e raggiungere sempre più clienti, soprattutto in un momento complicato come questo. Ogni marca di birra verrà commercializzata nei punti vendita della regione in cui viene prodotta così i clienti potranno scoprire le eccellenze tipiche del proprio territorio”.

“L’iniziativa di Despar ha trovato immediatamente il supporto operativo di Unionbirrai che, come Associazione di Categoria dei Piccoli Produttori Indipendenti, e non solo in questo difficile periodo, è attiva nel sostegno alle proprie aziende associate – ha dichiarato Simone Monetti, Segretario Nazionale di Unionbirrai, “I birrifici che hanno risposto all’iniziativa troveranno certamente nei punti vendita Despar quella visibilità a volte difficile da ottenere per i piccoli artigiani della birra e quindi una importante opportunità di fare conoscere le proprie birre artigianali con tutte le loro specifiche peculiarità a un pubblico sempre più vasto che, ne siamo certi, apprezzeranno l’ampliamento dell’offerta brassicola sugli scaffali anche a livello territoriale”.