di Valentina Dirindin 15 Giugno 2019
Heineken

Il maltempo in Europa non è solo un guaio per il settore turistico, ma sta mettendo in seria difficoltà alcuni colossi del mondo della birra, come Carlsberg e Heineken, i cui titoli continuano a calare in borsa. La colpa del calo di vendite nel mondo della birra, infatti, parrebbe proprio essere una primavera troppo capricciosa, che non ha fatto proprio venir voglia ai consumatori di quella birretta al tramonto che fa tanto inizio d’estate.

Proprio questo infatti avrebbe dovuto essere il principio del periodo più redditizio per il mercato delle birre e dei soft drinks, che nella bella stagione concentrano mediamente i due terzi dei loro profitti, come mostrano le stime di Jefferies International riportate da Bloomberg , e che invece quest’anno faticano a far partire a dovere il mercato, come d’altronde tutto ciò che è legato a un caldo e a un’estate che si sono fatte attendere più del normale in tutto il territorio europeo.

Le azioni di Carlsberg sono infatti scese del 3,4% a Copenaghen, mentre ad Amsterdam Heineken è in calo dell’1,9%. E anche se la situazione climatica sta migliorando e l’estate si preannuncia calda, sarà difficile recuperare i mesi persi e arrivare a raggiungere le cifre del 2018, quando i consumi estivi di birra erano stati anche trainati da un evento tipicamente “da pub” come i campionati mondiali di calcio.

[Fonte: Bloomberg | Immagine: Heineken]