di Marco Locatelli 24 Novembre 2020

Mentre il Coronavirus fa crollare del 90% il fatturato della birra indipendente, non è che sa la passino meglio i grandi marchi: Birra Peroni ha infatti annunciato un (previsto) calo del 15% delle vendite nel 2020.

Una perdita importante per il business della Peroni, che però non vuole restare a “piangersi addosso”, anzi: l’obiettivo è quello di continuare ad investire, soprattutto nella comunicazione.

“Bisogna scommettere e investire sulla propria storia e innovazione. E allo stesso tempo bisogna sapersi raccontare”, dichiara l’amministratore delegato di Birra Peroni, Enrico Galasso, nel corso Retail Trasformation summit organizzato dal Sole 24 ore.

“Noi quest’anno, a causa dell’impatto del Covid, avremo – aggiunge – un calo dei volumi del 15% perché abbiamo perso la parte dei consumi fuori casa. Ma continueremo a investire nella comunicazione di più rispetto al 2019. Crediamo fortemente nel nostro ruolo nell’ambito dello scenario complessivo e intendiamo comunicarlo.

L’industria è paragonabile ad un musicista che migliora le proprie capacità e fa di tutto per entrare nell’orchestra. Ma poi c’è il direttore di questa orchestra, paragonabile alla grande distribuzione, che deve fare delle scelte”.

FONTE: ANSA

1