di Manuela 31 Luglio 2019
Birra

Buone notizie dal settore della birra: vendite in crescita secondo i dati rivelati da Assobirra. L’associazione ha deciso di dare questa notizia in vista della Giornata Internazionale della Birra che si terrà il 2 agosto. I numeri parlano chiaro: nel primo semestre del 2019 le vendite di birra in Italia sono cresciute del 2% rispetto al medesimo periodo dello scorso anno. Questo vuol dire che gli italiani amano bere birra tutto l’anno e non solo d’estate, quando fa caldo.

In effetti a gennaio le vendite sono state del +4,63%, a marzo del +5,18% e ad aprile del +5,82%. Sempre secondo i dati di Assobirra, il 77% degli italiani beve birra, il 70% delle donne la beve e il 48,3% ama berla mentre mangia. Inoltre il consumo a testa nel 2018 è stato di 33,6 litri, mentre l’Italia si attesta al nono posto della classifica europea dei produttori di birra.

Ancora qualche numero: oltre ad avere più di 7.000 etichette, la produzione di birra nel 2018 è stata di 16,4 milioni di ettolitri. Michele Cason, presidente di Assobirra, si è dichiarato assai soddisfatto di questi numeri: il fatto che nel primo semestre del 2019 le vendite di birra siano aumentate indica che gli sforzi e i sacrifici fatti nel settore della birra in Italia hanno dato i loro frutti. Il che è stato testimoniato anche da un record storico: nel 2018, per la primissima volta in assoluto, si è superato il limite dei 20 milioni di ettolitri di consumo, un aumento del 3,2% che si scontra con la diminuzione dei consumi alimentari in Italia.