di Valentina Dirindin 4 Ottobre 2020

Ignobile furto alla Caritas di Zola Predosa, in provincia di Bologna, dove sono stati rubati oltre quattro quintali di cibo destinati ai più poveri.

I ladri hanno portato via prodotti alimentari di diverso genere, per un valore di diverse migliaia di euro. Le merci, provenienti dalle iniziative del Banco alimentare e destinate ai bisognosi della zona (in particolare a 110 famiglie, per un totale di 500 persone che ne avrebbero beneficiato) erano conservate in un magazzino in cui i ladri si sono intrufolati durante la notte, forzando la serratura.

Inutile insistere su quanto sia deprecabile questo furto, che va a sottrarre beni alimentari donati da persone generose a persone che hanno bisogno di cibo per andare avanti. Il parroco del paese, monsignor Gino Strazzari, ha espresso tutto il suo disappunto per questo gesto che ha definito “doppiamente odioso” , visto che si è deciso di colpire “i bisognosi, ai quali è stato sottratto un bene vitale: pane, pasta, latte e formaggi…”.

Anche il sindaco, Davide Dall’Omo, si è dichiarato “semplicemente sgomento”. “L’aiuto alimentare della Caritas nei mesi scorsi”, ha detto, “ha costituito un vero pilastri ho già assicurato ai referenti che il Comune è disponibile a offrire un aiuto concreto”.

[Fonte: Il Resto del Carlino]