di Marco Locatelli 26 Novembre 2020

Lo scorso maggio, uno studente ventenne ha ingerito un filo di metallo mentre stava mangiando una pizza consegnata a domicilio. Il ragazzo è stato ricoverato d’urgenza al Policlinico Sant’Orsola.

I due gestori della pizzeria sono stati denunciati per lesioni personali colpose e corpo estraneo in alimento dai Carabinieri del Nas di Bologna.

In seguito all’accaduto, il Ris di Parma, in collaborazione con le forze dell’ordine, ha eseguito accertamenti all’interno del locale dove sono stati trovate spazzole per la pulizia del piano di lavoro con setole metalliche usurate.

Dopo una verifica, è risultato che i filamenti metallici delle spazzole – sequestrate – corrispondevano a quello che era stato ingerito dal 20enne, e così si è proceduto alla denuncia.

1