Boris Johnson astemio per solidarietà con la moglie incinta

Il premier britannico Boris Johnson è in attesa del secondo figlio dalla moglie Carrie, e ha deciso di non bere più alcol fino al lieto evento.

The Prime Minister Boris Johnson Portrait

Che tenero, il premier britannico Boris Johnson, che ha deciso di rinunciare alla pinta di birra tanto cara agli inglesi diventando astemio in segno di solidarietà nei confronti della moglie incinta, Carrie.

Perché è una grande verità il fatto che una donna che aspetta un bambino vada inevitabilmente incontro a una serie di privazioni che normalmente non riguardano i futuri papà: l’alcol, per esempio. Insomma, il figlio che porto in grembo è di tutti e due, eppure per questi nove mesi me ne devo occupare solo e soltanto io – pensa più o meno ogni donna prima di partorire.

E d’altronde se esiste la “gravidanza simpatica”, che fa ingrassare i futuri papà in compagnia delle future mamme, può esistere benissimo anche l’astemia simpatica, no? Almeno ci prova Boris Johnson, che aspetta il secondo figlio insieme alla moglie Carrie (in realtà per il premier, che ha altri due matrimoni alle spalle, è il settimo bambino) a un anno dalla nascita del primo, e che in generale – fanno notare i media britannici – sta optando per stili di vita più salutari, dopo la brutta esperienza avuta con il Coronavirus.

Più sport, meno junk food e, da oggi e per i prossimi nove mesi, niente più birre, vino et similia.

Potrebbe interessarti anche