di Valentina Dirindin 13 Maggio 2020
bryan adams

Se Bryan Adams è fermo con i suoi concerti la colpa è tutta dei “mangia – pipistrelli”. Dice così il celebre cantante canadese, in un video in cui tra mille polemiche dice la sua e si sfoga per lo stop ai musicisti bloccati dal Coronavirus.

“Stasera sarebbe dovuto essere l’inizio di una serie di concerti”, spiega su Instagram Bryan Adams postando un video che lo vede alla chitarra, “ma grazie a qualche maledetto mangia-pipistrelli, a qualche venditore di animali in un wet-market, a qualche ingordo bastardo fabbrica-virus, ora il mondo è in pausa, per non parlare delle migliaia di persone che hanno sofferto o sono morte per colpa di questo virus. Il mio messaggio per loro, oltre a ‘grazie tante’, è di diventare vegani. A tutte le persone che si perderanno i nostri concerti, sappiate che io vorrei esser lì anche più di voi”.

Dopo aver ricevuto diverse critiche per le sue affermazioni che sono state interpretate come aggressive nei confronti della Cina, Paese in cui la pandemia ha avuto inizio, il cantante ha dovuto disabilitare i commenti e ha dovuto postare successivamente un video di scuse.

“Mi scuso con chiunque si sia sentito offeso per il mio post. Non ho scusanti, volevo solo scagliare la mia ira sull’orribile crudeltà che gli animali subiscono nei wet market e promuovere il veganesimo”, ha spiegato in questo nuovo filmato Bryan Adams. “Amo tutte le persone e i miei pensieri sono con quelli stanno combattendo con questa pandemia in tutto il mondo”, ha concluso il cantante.