Buitoni, addio allo storico marchio italiano: Nestlé non ha rinnovato la concessione

Lo storico marchio di prodotti da Forno, Buitoni, non esiste più. Resta la fabbrica che produrrà con altri loghi. Il marchio resta a Nestlè, che si impegnerà a non venderlo per i prossimi 18 mesi.

Lo storico marchio Buitoni non esiste più. Dal primo gennaio 2022, infatti, il brand nato nel 1827 a Sansepolcro (Arezzo). La concessione al gruppo Newlat Food Spa non è stata rinnovata da Nestlè, detentrice del brand che nel 2008 acquisì lo storico pastificio.

La fabbrica a Sansepolcro resta, ma i prodotti non potranno più uscire dall’azienda a marchio Buitoni. Sarà Delverde il marchio che sarà apposto d’ora in poi sopra i prodotti (ex) Buitoni. Il marchio resta a Nestlè, che si impegnerà a non venderlo per i prossimi 18 mesi.

Buitoni pizza ai formaggi Francia

Newlat Food Spa ha deciso di abbandonare il marchio Buitoni (che rappresenta il 16% del fatturato totale dell’azienda) per puntare su altri brand, come appunto Delverde, e per via dell’elevato costo delle royalties versate a Nestlè.

Il numero uno di Newlat, Angelo Mastrolia, ha dichiarato che anche nello scenario peggiore – quindi con una perdita dell’80% nella pasta e del 20% nei prodotti da forno – l’impatto sulla reddittività dell’azienda non sarebbe così grave.

Negli anni passati Mastrolia aveva espresso la volontà di acquistare il marchio Buitoni, ma ad oggi la strategia di Newlat sembra differente. Nel frattempo – come riporta ANSA – Nestlè in una nota dichiara che “Buitoni opera e continuerà a operare in Italia e all’estero con i suoi prodotti storici e iconici del Made in Italy”.