Bulgari apre il suo hotel a Roma e affida il ristorante a Niko Romito

Bulgari sbarcherà a Roma nel 2022 e affiderà, come sempre, il suo ristorante allo chef Niko Romito.

Promette di essere l’hotel migliore della Capitale, stando alle dichiarazioni di Jean Cristophe Babin, amministratore delegato di Bulgari. La maison aprirà il nuovo hotel a Roma nel 2022, sperando che il Coronavirus sia un lontano ricordo. La ristorazione, come di consueto, sarà affidata a chef Niko Romito che da poco ha riaperto il suo Ristorante Reale abbassando i prezzi.

La struttura troverà posto in un palazzo in stile razionalista, costruito tra il 1936 e il 1938 in piazza Augusto Imperatore, vicino a via del Corso e via del Babuino, Piazza di Spagna e anche alla boutique Bulgari di Via Condotti. Centoquattordici le camere, molte delle quali saranno suite.

“La location è una delle caratteristiche che ci spinge a credere che riscriveremo la storia dell’ospitalità di lusso di Roma. – dice Babin – Una città che attrae per bellezze come il Colosseo deve accogliere con una proposta impeccabile”. L’albergo ospiterà una spa di 1.000 mq con una piscina di 20 metri ispirata a un bagno romano e una palestra con l’allenamento Workshop sviluppato in esclusiva per Bulgari. Suite di 400 metri quadrati e un occhio puntato anche alla cultura con una biblioteca al piano terra.

Anche nella città eterna, come nelle strutture di Milano, Londra, Bali, Pechino, Shangai e Dubai, continuerà l’impegno ecologico, a cominciare dall’eliminazione della plastica.  In virtù del nuovo hotel, il brand ha creato la collana “Ospitalità Italiana”: un girocollo in oro bianco realizzato con l’iconica lavorazione “tubogas” e 10 pietre preziose, ognuna simbolo degli hotel nel mondo.

Fonte: [Il Messaggero]

niko romito