di Valentina Dirindin 15 Ottobre 2019
caffè segafredo

La Massimo Zanetti Beverage group, player internazionale attivo nella produzione, lavorazione e vendita di caffè tostato con marchi come il noto Segafredo Zanetti, rafforza la sua attività in Brasile rilevando attraverso la propria controllata brasiliana Café Pacaembu, noto caffè della tradizione del Paese sudamericano, fondato nel 1954 a San Paolo e tra i marchi più noti del Paese.

L’espansione internazionale del marchio Zanetti, quotato a Piazza Affari, non è di certo una novità: già nel 2016 l’azienda si era affacciata ai mercati portoghesi e spagnoli, acquistando il 100% del capitale di Nutricafes, uno degli operatori principali nel mercato del caffè in quelle zone.

Con l’operazione di acquisizione di Café Pacaembu il fatturato in Brasile del gruppo Zanetti sale a 130 milioni di reais (circa 28,5 milioni di euro). “Il Brasile – ha dichiarato al Sole 24 Ore Massimo Zanetti, presidente e amministratore delegato del gruppo – è un mercato interessante: oltre ad essere il più grande produttore ed esportatore di caffè al mondo, è anche il secondo mercato per consumo interno, con tassi di crescita significativi. L’acquisizione di Café Pacaembu che, con oltre 60 anni di storia, rappresenta il caffè della tradizione brasiliana, consentirà al nostro gruppo di cogliere la rapida e positiva evoluzione prevista in Brasile”.

[Fonte: Il Sole 24Ore]