di Valentina Dirindin 9 Marzo 2020
chicchi di caffè

Una giornata disastrosa per le borse europee in generale, e anche il caffé, zucchero e cacao crollano per il Coronavirus. Non solo il petrolio, dunque, anche le materie prime alimentari risentono fortemente del clima di incertezza economica dei mercati mondiali.

Se è vero che il greggio sta subendo il peggior crollo dai tempi della guerra del Golfo del 1991, mettendo in difficoltà le economie di moltissimi stati la cui economia si basa su quel settore, è altrettanto vero che anche il settore alimentare desta forti preoccupazioni in borsa in questi giorni, con materie prime che colano a picco.

A subire una regressione pesante dei prezzi ci sono tantissimi alimenti, che provengono per lo più da Paesi in via di sviluppo, che rischiano di pagare il prezzo più alto di questa crisi. Caffè, cacao, zucchero, cotone, banane, ma anche il riso: la lista è lunga, così come quella dei Paesi la cui economia dipende fortemente dall’esportazione di queste materie prime. Sud America, Asia, Africa: ecco da dove arrivano principalmente questi prodotti che oggi vedono crollare in borsa il loro prezzo. Ad esempio, il prezzo di caffè e zucchero è già sceso questa mattina del 3% circa sull’International Exchange, mentre il cacao fa registrare un meno 1,5%.

[Fonte: La Stampa]