di Manuela 2 Febbraio 2021
ristorante

La Calabria ha deciso di sospendere la tassa per la somministrazione di alimenti a ristoranti e turismo. Ma attenzione: è solo rinviata perché dovrà comunque essere pagata entro il 30 settembre 2021.

E’ stata la giunta regionale della Calabria a stabilire con apposita delibera la temporanea sospensione della tassa regionale 2021 per la somministrazione di alimenti alle attività ricettive alberghiere, extra alberghiere e anche alle agenzie di viaggio.

In pratica la delibera permetterà di non pagare subito tale tassa. Tuttavia il versamento sospeso dovrà comunque essere fatto entro il 30 settembre 2021, senza pagare ulteriori sanzioni o interessi. Il che sembrerebbe non voler dire che i versamenti sospesi non dovranno essere pagati, ma solo che verranno saldati un po’ più in là nel corso dell’anno.

Chi voglia, invece, pagala ora alla sua naturale scadenza potrà farlo tranquillamente. Inoltre viene anche specificato che il provvedimento non permette il rimborso di quanto eventualmente già pagato.

La decisione, accolta anche dal presidente Nino Spirlì, è stata presa in base a quanto emerso da una riunione con i rappresentati regionali delle varie associazioni di categoria. Durante questo incontro, infatti, è emerso quello che è sotto gli occhi di tutti: le attività economiche, soprattutto quelle del comparto turistico, sono state gravemente danneggiate dalle misure restrittive messe in campo dal Governo per cercare di contenere la pandemia da Covid-19.