di Marco Locatelli 14 Luglio 2020

È di nuovo lockdown in California. Lo stato USA richiude infatti tutte le attività non ritenute essenziali come ristoranti, bar, cantine, sale di degustazione, ma anche cinema, centri di intrattenimento per famiglie, zoo e musei.

A deciderlo un’ordinanza del governatore della California Gavin Newsom, con effetto immediato (da ieri). Se possibile, tutte queste attività potranno continuare ad operare ma solamente all’aperto.

Lo Stato ha registrato oltre 329 mila casi di Covid-19, di cui 7 mila decessi, i ricoveri sono incrementati del 28% nelle ultime due settimane e i pazienti che hanno bisogno di terapia intensiva sono cresciuti del 20%. Hollywood ha fatto invece sapere di voler riprendere a girare.

Anche nella Virginia occidentale il governatore Jim Justice ha disposto la chiusura, per dieci giorni, dei bar che si trovano nella contea di Monongalia, dove è stato rilevato un focolaio di contagi da coronavirus.

Al momento, in USA – tra i Paesi più colpiti insieme al Brasile – si sono registrati in totale 3,36 milioni di casi, 135.582 decessi con 60 nuovi casi e 411 morti solo nelle ultime 24 ore.

FONTE: La Repubblica