di Marco Locatelli 17 Maggio 2021
caffè d'asporto

280 euro di multa e chiusura del bar per cinque giorni lavorativi. Il motivo? Un cliente è uscito dal locale con un caffè d’asporto senza tappo durante un periodo di zona rossa a San Cataldo, in provincia di Caltanissetta.

A raccontare l’episodio affidandosi ai social è Roberto Gruber, marito della titolare del bar Zio Nino, che scrive: “L’episodio è accaduto il 19 aprile, quando eravamo in zona rossa. Noi abbiamo sempre rispettato le norme, non abbiamo mai fatto entrare nessuno nel bar e abbiamo sempre evitato il formarsi di assembramenti.

Quel giorno – prosegue il barista – un cliente aveva ordinato un caffè e glielo avevamo servito da asporto, ma senza tappo. Lui ha attraversato la strada ed è stato fermato dai carabinieri, che gli hanno chiesto se il caffè gli era stato servito con il tappo e alla sua risposta negativa ci hanno sanzionato”.

Il verbale riporta che “la titolare serviva consumazioni non confezionandole con modalità d’asporto e tali da consentirne la consumazione nelle immediate vicinanze del bar agli avventori”. Poi l’11 maggio il provvedimento di chiusura del bar per 5 giorni lavorativi.

Fonte: L’Eco di Bergamo