di Valentina Dirindin 17 Gennaio 2021
cameriera ph pixabay

Una cameriera di Orlando ha salvato un bambino da una famiglia violenta, semplicemente usando un bigliettino per chiedergli di nascosto se avesse bisogno di aiuto.

La famiglia del ragazzino undicenne si era presentata al ristorante dove lavora la ragazza, il Mrs. Potato, il giorno di capodanno.

La cameriera è subito rimasta impressionata dal fatto che il ragazzino indossasse una maschera e una felpa con cappuccio mentre sedeva al tavolo insieme a due adulti e una ragazza, i genitori e la sorella.

La cameriera, insospettita, aveva poi notato che il ragazzo non aveva ordinato nulla e che non stava mangiando il cibo che era stato servito a tavola. È quindi andata al tavolo per chiedere se il cibo e le bevande fossero a posto, e se c’era qualche problema. Uno degli adulti ha risposto che il ragazzo avrebbe cenato a casa, e la cameriera a quel punto ha iniziato a pensare che qualcosa non tornasse. “Non si nega il cibo a un bambino, soprattutto in un ristorante”, ha detto.

Ha poi visto lividi su un lato del viso e del braccio del ragazzo e ha deciso di vedere cosa poteva fare per aiutarlo. “Pensavo solo di dover fare qualcosa”, ha spiegato. “Non potevo andare via senza aiutarlo”. Così, la cameriera ha scritto un biglietto chiedendo al ragazzo se stava bene e glielo ha mostrato alle spalle dei genitori. Il ragazzino le ha risposto facendole “no” con la testa, così lei ha chiamato il 911.

La polizia è arrivata e ha interrogato il bambino, che ha detto agli investigatori di aver subito abusi per mano del suo patrigno. Il ragazzo ha detto agli investigatori di essere stato colpito con una scopa di legno, appeso a testa in giù da una porta e che gli è stato regolarmente negato il cibo come punizione, come è stato spiegato in un comunicato stampa del Dipartimento di Polizia di Orlando. Wilson è stato arrestato al ristorante e la madre del ragazzo, Kristen Swann, è stata presa in custodia il 6 gennaio dopo che il ragazzo ha fatto ulteriori rivelazioni di presunti abusi.

[Fonte: CNN]