di Marco Locatelli 5 Ottobre 2020
Vincenzo De Luca vieta vendita consumo alcolici dopo 22

Regione Campania “gioca d’anticipo” e per contenere la diffusione dei contagio – 412 l’incremento dei casi registrato ieri rispetto al giorno precedente (è la regione più colpita d’Italia) – il presidente Vincenzo De Luca emana una nuova ordinanza con restrizioni per bar, gelateria, pasticcerie, ristoranti e pizzerie.

Con decorrenza immediata e fino al 20 ottobre 2020, – si legge nell’ordinanza regionale – è fatto obbligo ai bar, gelaterie, pasticcerie ed esercizi similari di chiusura dell’attività dalle ore 23.00 alle ore 06.00 del giorno successivo, nei giorni da domenica a giovedì; dalle ore 24.00 alle ore 6.00 del giorno successivo, nei giorni di venerdì e sabato. Fanno eccezione gli esercizi presenti all’interno di strutture di vendita all’ingrosso che osservano orari notturni di esercizio. Ai ristoranti, pizzerie ed altri esercizi della ristorazione (pub, vinerie, kebab e similari), è fatto obbligo di prevedere l’ultimo ingresso dei clienti nonché degli avventori per asporto alle ore 23.00, per l’intera settimana. Le consegne a domicilio sono consentite senza limiti di orario.

Continua ovviamente ad essere valido l’obbligo di indossare la mascherina anche all’aperto, a prescindere dalla situazione di distanziamento.