di Marco Locatelli 18 Febbraio 2021

Pandemia e lockdown pesa in modo importante sui conti del Gruppo Campari, i cui utili nel 2020 sono calati del 39,1%.

Non che è numeri del colosso di bevande analcoliche e alcoliche non siano buoni: l’azienda ha chiuso infatti il 2020 con vendite nette per 1.772 milioni di euro, in calo però del 3,8% rispetto al 2019. Ed è il quattro trimestre dell’anno, a causa dei nuovi lockdown, che l’azienda ha subito maggiori perdite.

L’utile netto – fa sapere l’azienda – si è attestato a 187,9 milioni, in calo del -39,1% dopo rettifiche operative, finanziarie e fiscali per 14,2 milioni, senza le quali il calo sarebbe stato contenuto al 24,4%.

È stato proposto un dividendo per l’esercizio 2019 di 0,055 euro per azioni, sulla falsa riga dell’anno precedente. “La nostra performance complessiva nel 2020 ha evidenziato una forte resilienza del business e solidi trend per le principali combinazioni prodotto-mercato nel canale off-premise, come dimostrato da dati di consumo in crescita a doppia cifra”, ha commentato il CEO Bob Kunze-Concewitz.

FONTE: ANSA