di Veronica Godano 18 Aprile 2020

Campari ha annunciato l’avvio di una trattativa esclusiva con il mondo dello champagne. Champagne Lallier per l’esattezza. La negoziazione sarà portata avanti con la società francese Sarl Ficoma, holding familiare di Francis Tribaut, per l’acquisizione di una partecipazione dell’80% e nel medio termine la totalità del capitale azionario di Sarl Champagne Lallier e delle altre imprese del gruppo. La transazione sarà sottoposta al completamento delle procedure previste dal diritto giuslavoristico francese.

La società è la proprietaria del brand di Champagne “Lallier”, fondato nel 1906 ad Ay, una località di prestigio per la produzione del prodotto. L’azienda ha registrato vendite pari a circa 1 milione di bottiglie di Champagne nel 2019, di cui circa 700mila a marca Lallier. L’accordo include i brand, i relativi stock di liquido, le proprietà immobiliari (inclusi vigneti di proprietà e gestiti) e gli impianti produttivi.

In un momento complesso dove le aziende temono la chiusura e le difficoltà della ripartenza, apprendere di marchi italiani che vanno alla conquista di brand esteri è significativo per l’economia nostrana messa a dura prova. Già una settimana fa la notizia della compravendita di Petrus, storico marchio olandese, da parte di Amaro del Capo, aveva lasciato ben sperare per un’apertura più ampia verso il commercio internazionale.

[Fonte: Agenzia di Stampa LaPresse]