di Valentina Dirindin 11 Gennaio 2021
Can Yaman

Piccoli problemi di notorietà per l’attore turco Can Yaman, in Italia per girare il nuovo spot della pasta De Cecco, diretto dal celebre regista Ferzan Ozpetek: a causa dell’assembramento dei fan, la star è stata multata per violazione delle norme anti Coronavirus.

La celebrità italiana dell’attore è dovuta al successo della serie televisiva turca “Bitter Sweet – Ingredienti d’amore”, andata in onda la scorsa estate su Canale 5.

Di fronte all’albergo romano che ospitava l’attore turco, infatti, si sono radunate decine di persone alla ricerca di un autografo o di un selfie: come mai dunque la colpa è ricaduta su Yaman, con una multa da 400 euro?

Secondo quanto si apprende, il problema sarebbe stato l’ingresso dell’attore dalla porta principale dell’hotel, anziché dalla porta posteriore, come precedentemente concordato per mantenere l’ordine pubblico. I fan, vedendolo, si sono accalcati per riuscire a scattare una foto con il loro idolo, fino a quando le forze dell’ordine non sono riusciti ad allontanarli.

Le immagini girate sui social hanno spinto il capo della Polizia Franco Gabrielli a chiedere una relazione per una immediata e dettagliata ricostruzione di quanto accaduto, affinché in futuro si faccia la massima attenzione per evitare il ripetersi di simili episodi, che “non solo espongono al contagio molte incaute persone ma gettano discredito sull’impegno delle forze di Polizia”.

[Fonte: La Repubblica]