di Valentina Dirindin 11 Febbraio 2020

Carlo Cracco ha appena inaugurato il negozio online legato al suo Cracco in Galleria: ma cosa si può comprare (e quanto si spende) su shop.carlocracco.it? La vetrina di ecommerce gourmet propone diverse creazioni firmate dallo chef.

C’è la sezione cioccolato e confetteria, con la crema di nocciola (15 euro, 16 nella variante al lampone o con la granella) e le scatole di cioccolatini assortiti (dai 30 ai 48 euro). C’è la “bottega”; con i barattoli e le conserve (capperi di pantelleria a 9 euro, pomodori pelati in salsa a 9 euro, olive in salamoia a 8 euro, olio extravergine di oliva a 18 euro).

E c’è la parte di pasticceria, con i biscotti e i baci di Cracco, che di sicuro faranno andare in brodo di giuggiole le tantissime fan del super chef (ex) televisivo italiano. Anzi, proprio quest’ultima sezione del sito sembra essere quella più strategica, almeno a giudicare dall’apertura, furbescamente fatta poco prima di San Valentino: vuoi mettere la gioia di regalare alla propria fidanzata una scatola di baci di qualcun altro (di Cracco, nello specifico) accompagnata da un bouquet di rose rosse? Se l’idea vi interessa, sappiate che sul sito potete farlo, con una spesa che va da un minimo di 58 euro per 7 rose a un massimo di 118 se vi sentite generosi e volete regalare 20 rose. Per la festa degli innamorati, ci sono pure le confezioni assortite, che – a dire il vero – fanno un po’ cesto natalizio, ma in fondo ognuno ha la sua idea di romanticismo. Con 38 euro, quindi, vi portate a casa quella con i baci e un dolce. Con 68 euro aggiungete pure una scatola di cioccolatini. E con 62 euro avete invece la versione maschile (perché pure gli uomini hanno dirittto ai baci di Cracco), contenente i baci e una bottiglia di amaro.

Ma i veri affari si fanno nella sezione “gift” del sito. Se si scorrono i buoni regalo per un pranzo (220-880 euro) o una cena (330-1320 euro), si arriva alla scontatissima sezione libri, dove per 50 euro ci si può accaparrare l’intera collana di libri firmata da Carlo Cracco. Da leggere mentre si gustano i suoi baci, ovviamente.