di Marco Locatelli 23 Ottobre 2019
carne

In Francia il governo ha deciso di imporre in supermercati, mense e ristoranti l’indicazione di origine in etichetta a tutti i tipi di carne. Una scelta importante, che fa seguito all’obbligo già vigente da parte di aziende e produttori.

Fino ad oggi, nel settore della ristorazione l’obbligo di indicazione della provenienza era solo presente per la carne bovina. Il 15 ottobre il governo francese ha però annunciato l’intenzione di estendere il controllo con l’obiettivo di rafforzare le informazioni disponibili per i consumatori.

Oggi supermercati e macellerie tradizionali sono obbligati a indicare l’origine di tuta la carne cruda bovina, ovina, caprina,suina o avicola, e anche nei preparati con almeno l’8% di carne. La novità dovrebbe entrare in vigore entro il primo aprile 2020, ovviamente solo dopo che sarà arrivato l’ok da parte dei settori agricoli, professionisti e associazioni di categoria.

E in Italia? Da noi l’obbligo di indicazione c’è per tutti i tipi di carne, ad eccezione di quella di coniglio. Ma per quanto riguarda la ristorazione nessun vincolo.