Carne, una start up di Barcellona crea una bistecca con i componenti dei 5 regni viventi: è blu

Una start up spagnola crea un ibrido della carne a base di cellule animali coltivate in laboratorio, ingredienti a base vegetale, funghi, alghe e, infine, la spirulina, che ha dato un colore blu alla bistecca.

novameat

La startup di bioingegneria con sede a Barcellona Novameat ha creato il primo sostituto della carne al mondo composto da ingredienti provenienti da ciascuno dei cinque regni degli esseri viventi, ed è una bistecca di colore blu.

Una novità nel mondo della carne non carne, un prodotto ibrido che – se non fosse per il colore, non proprio attraente – potrebbe affermarsi nel mercato non sfruttato delle carni alternative ibride. Un settore interessante, certamente: circa il 62% dei consumatori negli Stati Uniti è disposto ad abbracciare una dieta flessibile, che sia per lo più vegetariana ma includa occasionalmente anche il consumo di prodotti a base di carne. Il crescente interesse per il “flexitarianismo” (così si chiama questa tendenza alla riduzione di proteine animali, senza escluderle del tutto) sta spingendo diverse start up a lavorare su prodotti cosiddetti ibridi. Non carne vera, ma sostitutivi che però non siano 100% plant-based. Il mercato della carne ibrida si prevede possa valere 162 miliardi di dollari entro il 2030.

novameat

L’ alternativa alla carne ibrida realizzata da Novameat combina cellule animali coltivate in laboratorio, ingredienti a base vegetale, funghi, alghe e, infine, la spirulina, responsabile del colore blu della bistecca. Con questa invenzione, Novameat vuole far entrare le persone nel futuro dell’alimentazione, come afferma il Ceo Giuseppe Scionti: ““Volevamo dimostrare che non ci sono limiti. Con la nostra tecnologia, siamo in grado di creare tagli interi e prodotti a base di carne alternativi ibridi con una varietà di ingredienti”, ha spiegato.