di Valentina Dirindin 21 Febbraio 2020
carabinieri

Un vero genio del male l’autista che a Carpi è risultato positivo all’alcol test e che per scusarsi ha detto agli agenti che aveva baciato una donna ubriaca. Dunque non era lui ad aver bevuto troppo, ma la fanciulla con cui aveva pesantemente limonato un minuto prima, e l’odore dell’alcol era rimasto incastrato tra la sua lingua e i suoi denti. L’episodio è avvenuto nella zona di Carpi, intorno alle 5.30 di notte.

Un autista viene fermato per un controllo, risulta positivo all’alcol test e, preso dal panico, inventa la prima scusa credibile che gli viene in mente: non è colpa mia, io non ho bevuto, è tutta colpa di un bacio. Immaginiamo la faccia dei carabinieri di fronte a questa spiegazione creativa, e presumiamo che quasi abbiano avuto voglia di lasciare andare l’automobilista, premiandolo per la sua fantasia.

Noi, almeno, avremmo fatto così. E invece le autorità hanno fatto il loro dovere e, di fronte a un tasso alcolemico di 2,6, non hanno potuto che far altro che procedere. Per essere un bacio, a quel livello di tasso alcolemico, doveva essere davvero un bacio in grado di stordire. Dunque i carabinieri hanno sanzionato il quarantacinquenne dalla scusa pronta, ritirandogli – come da prassi in questi casi – la patente.

[Fonte: Gazzetta di Modena]