di Marco Locatelli 19 Dicembre 2019

Sono di più rispetto al 2018 gli italiani che questo Natale hanno deciso di passare il tradizionale cenone al ristorante, per la precisione 4,9 milioni contro i 4,7 milioni dell’anno scorso.

Ad accogliere i commensali il 25 dicembre 85 mila ristoranti aperti il giorno di Natale, il 71,8% del totale nazionale. Un incremento che va di pari passo con la lotta agli sprechi: il 91,8% dei ristoranti metterà infatti a disposizione dei clienti la doggy bag o altri contenitori per portarsi a casa gli avanzi di cibo, così da porteli consumare il giorno dopo, a Santo Stefano.

La spesa media per ogni italiano al ristorante sarà di circa 56 euro, e il giro d’affari si aggirerà attorno ai 270 milioni di euro, ovviamente anche questo in crescita rispetto al 2018 di 30 milioni di euro in più. È la fotografia scattata dalla Federazione Italiana Pubblici Esercizi (Fipe).

A calare sono invece le tradizionali cene aziendali di Natale: 1 azienda su 4 ha infatti deciso di risparmiare per quest’anno. A fianco della tradizione non mancheranno i menu vegetariani o vegani, e pure piatti adatti a chi soffre di intolleranza al glutine