di Marco Locatelli 17 Maggio 2021
antonello colonna

Coprifuoco o riapertura dei ristoranti al chiuso? “Mi auguro sia l’uno che l’altro. Ma se mi chiamasse Draghi e mi chiedesse di scegliere fra lo slittamento del coprifuoco e l’apertura interna dei ristoranti anche a cena, non avrei dubbi: a che serve un coprifuoco alle 23 o anche più tardi se poi il ristorante è chiuso?”. Così lo chef Antonello Colonna, dell’Open Colonna di Milano, ai microfoni di AdnKronos sulla possibilità di vedere, nel prossimo decreto, uno slittamento del coprifuoco alle 23 e la riapertura dei ristornati al chiuso, anche dopo le 18, prima del primo giugno.

“In Europa – prosegue lo chef – , ma anche in Gran Bretagna e negli Usa stanno riaprendo tutto, senza troppe limitazioni, perché non lo facciamo anche noi? E perché gli ultimi a essere presi in considerazione e quindi a essere penalizzati debbono essere sempre i ristoranti? Non mi spiego perché nel weekend abbiamo potuto assistere a scene di spiagge e stabilimenti pieni mentre nei ristoranti si va con il contagocce.

I ristoranti sono il principale motore economico del turismo – conclude Colonna – eppure abbiamo ancora troppi vincoli rispetto ad altre categorie. Non ci dimentichiamo che questo maggio finora è andato malissimo, dato che a causa del maltempo spesso non si è potuto cenare all’aperto”.

Fonte: AdnKronos