di Valentina Dirindin 25 Agosto 2019

La verità, ormai, è che le sparate di chef Rubio iniziano davvero a non fare più notizia. Comunque la si pensi, i suoi toni sopra le righe e la sua capacità di voler dire la propria su tutto hanno francamente un po’ stufato. E mica solo noi, evidentemente.

A dirgliene quattro, stavolta, è Giorgia Meloni. Il motivo del litigio fra i due (ma davvero un politico italiano, soprattutto in un momento di crisi come quello che stiamo vivendo, dovrebbe mettersi a litigare con un conduttore televisivo di un programma in cui si girano le trattorie dei camionisti? Possibile che Meloni non abbia nessun modo più interessante di passare il suo tempo?) è l’ultima dichiarazione – davvero, davvero controversa – di Rubio, che aveva postato un pacatissimo tweet (poi cancellato) sul tema degli incendi in Amazzonia: “Me fa ride chi dice “ELIMINA LA CARNE, SALVI LA FORESTA! Se stanno bruciando #Amazonia è anche per monocolture di mais, canna da zucchero e soia ( #Monsanto #Bayer )! Se volete salvare il pianeta spendete meno, consumate meno, ed eliminate fisicamente i sovranisti e co”.

Ed è qui che interviene con una dichiarazione la leader di Fratelli d’Italia: “Questo ‘cuoco tronista‘ che fa spesso ospitate (a pagamento) su TV pubbliche e private invita a ‘eliminare fisicamente i sovranisti’. Con ogni probabilità è troppo incolto e troppo scemo per sapere che in anni passati in Italia a parole come quelle sono poi seguiti gli anni di piombo e le uccisioni di molti ragazzi. Chi predica l’odio e la violenza non dovrebbe trovare spazio e pubblicità sui media, in particolare su quelli pubblici.

Oppure si vuole cominciare col sostenere che ‘uccidere un sovranista non è reato‘ e che anzi è un dovere per ogni buon cittadino?”, ha scritto Meloni su Facebook. Nella speranza che Rubio non risponda e che ognuno torni a fare il suo lavoro: Gabriele Rubini il mangiatore seriale in televisione, Giorgia Meloni la politica.

[Fonte: Il Fatto Quotidiano]