Karunesh Khanna, exectuive chef stellato della catena di ristoranti indiani Tamarind, è accusato di aver messo dado di pollo Knor in alcuni dei suoi piatti vegani, senza comunicarlo in alcun modo alla clientela.

Karunesh Khanna è stato chef di uno dei primi stellati di cucina indiana al mondo, il Tamarind di Mayfair, uno dei quartieri più esclusivi di Londra, diventato un punto di riferimento del jet set birtannico, con clienti come David Beckam e Charlize Theron.
A riportarlo è il Daily Mail, che ha seguito in tribunale la vicenda del vicedirettore del suo ristorante, Mafis Ali, licenziato dopo aver avvisato i responsabili dell’utilizzo dei dadi industriali di origine animale. Mafis Ali, dopo la scoperta, avrebbe chiesto che camerieri e clienti venissero informati della pratica, ma lo chef si sarebbe rifiutato. “Non è necessario che i clienti sappiano tutto”, pare abbia detto lo chef a un manager del ristorante. Ali ha dunque mandato una mail alla proprietà, raccontando l’accaduto, senza ricevere risposta, due settimane dopo è stato licenziato. Il tutto è ovviamente finito poi in tribunale, con il giudice che ha deciso l’ingiusto licenziamento di Mafis Ali e la condanna a un risarcimento di 2500 sterline.

Ma ormai il dado era tratto: con l’arrivo della vicenda in tribunale, la notizia è stata di dominio pubblico, e lo chef del Tamarind ha dovuto ammettere tutto e ci ha rimesso la faccia. Sia per la poca chiarezza con la clientela, che per l’uso di un dado industriale per insaporire i suoi piatti.

[Fonte: Daily Mail]

commenti (0)

Accedi / Registrati e lascia un commento