di Valentina Dirindin 24 Aprile 2019
caffè donna

Chiude il caffè femminista vegano che si era inventato il “supplemento di genere” per i clienti uomini. La scelta del “The Handsome Her cafè” di Melbourne, in effetti, era da subito parsa non proprio un colpo di genio, sia in termini economici che di immagine. Per sfidare il “divario retributivo di genere”, infatti, questo caffè (che si descriveva come “da donne, per donne”) aveva deciso di addebitare un 18% supplementare ai clienti uomini.

Una scelta che all’inizio, sostenevano i gestori del bar, aveva attirato molto l’attenzione e aveva portato loro moltissimi clienti che dimostravano il loro sostegno.
Così, evidentemente, non è stato per il lungo termine.
Un avviso sul sito web del caffè ne annuncia la chiusura per il prossimo 28 aprile.

Forse, colpa di una cattiva pubblicità nei confronti di una metà di clientela che non è parsa molto contenta né dell’iniziativa né del trattamento generale, come si evince ad esempio da alcune recensioni di TripAdvisor, come quella di John P., che dice di essere stato trattato con aggressività dalla cameriera, sostenendo di essere stato addirittura chiamato “vile bestia” dopo aver protestato per un piatto di gnocchi non apprezzati e per un servizio un po’ lento (ma almeno il vino, sostiene John P. , era buono).

[Fonte: Summit.news | Foto: Pixabay]