di Marco Locatelli 12 Agosto 2020

Da sempre sostenitore della dieta vegana, il calciatore inglese Chris Smalling – la stagione appena terminata in forza alla Roma, in prestito dal Manchester United – ha investito una cifra molto importante nella carne vegetale.

Nello specifico, il calciatore ha messo sul piatto una cifra molto importante (non è però chiaro quale sia la cifra esatta) per sostenere l’azienda THIS, società britannica che produce la plant-based meat, ovvero la cosiddetta non carne che presenta però aspetto, consistenza, odore e un sapore simile alla “vera” carne.

L’investimento di Smalling rientra in una raccolta fondi online organizzata dalla stessa THIS e che si era imposta come obiettivo i 2 milioni di sterline. Tetto evidentemente raggiunto, e pure superato, grazie anche alla donazione del calciatore: in totale il crowdfunding ha raggiunto 3,5 milioni di sterline (3,87 milioni di euro). Oltre al calciatore Smalling, la raccolta fondi ha visto la partecipazioni di una serie di società di venture capital come Backed VC, Five Seasons Ventures, Idinvest Partners.

Fondata dai ristoratori Andy Shovel e Pete Sharman, l’azienda produce versioni vegane e realistiche di pancetta e pollo a base di proteine ​​di soia e piselli, che ora sono disponibili in più di 2.000 negozi e ristoranti in tutto il Regno Unito. Dal suo lancio nel giugno 2019, THIS ha venduto più di 5 milioni di unità dei suoi prodotti a base di carne vegetale.

“Sono rimasto davvero impressionato da ciò che Andy e Pete hanno ottenuto in così poco tempo. Hanno creato un marchio killer con prodotti straordinari – ha detto Smalling – Sono entusiasta di far parte del loro viaggio”.

FONTE: VEGNEWS