Mercato Centrale Torino: chiusa la macelleria per cibi mal conservati

Arriva come un fulmine a ciel sereno la notizia su Torino: l’Asl veterinaria ha chiuso stamattina la macelleria del Mercato Centrale di Porta Palazzo, dopo aver trovato cibi mal conservati.

Inaugurato appena un mese fa (il 13 aprile), il format importato sotto la Mole è stato accolto con grande entusiasmo da pubblico e critica, che lo avevano atteso a lungo. Anche noi avevamo partecipato all’inaugurazione, raccontandovi in anteprima il progetto, sbarcato a Torino dopo essere stato testato già a Firenze e a Roma.

Il Mercato Centrale torinese ha coinvolto molte realtà imprenditoriali di livello del panorama enogastronomico piemontese, e nessuno si aspettava una battuta d’arresto così repentina e improvvisa. A quanto riporta La Repubblica , dopo un controllo a campione dell’Asl, è stato rilevato che nonostante i locali fossero nuovi, almeno in parte non rispettavano alcune caratteristiche. In più pare che siano stati trovati alimenti mal conservati. Conseguentemente, gli ispettori del dipartimento di prevenzione con esperti della struttura veterinaria e igiene degli alimenti hanno ordinato il sequestro di 50 chili di cibi precotti e la chiusura della macelleria, che vendeva carne piemontese.

Il nuovo polo del food aperto in piazza della Repubblica, in quel Palafuksas che doveva essere il cuore della rinascita del mercato di Porta Palazzo, non parte purtroppo con il piede giusto. Il Mercato, comunque, rimane aperto con tutte le sue altre botteghe, mentre resta al momento chiusp a tempo indeterminato lo stand della carne.

[Fonte: La Repubblica]

Valentina Dirindin Valentina Dirindin

16 Maggio 2019

commenti (0)

Accedi / Registrati e lascia un commento