di Valentina Dirindin 4 Ottobre 2020
mensa

Trentatré operai sono stati intossicati dopo aver mangiato alla mensa aziendale cibo contaminato con botulino.

È successo a Palermo, alla Toto Costruzioni, ditta impegnata nei lavori del raddoppio ferroviario Ogliastrillo–Castelbuono, sulla linea Palermo-Messina. Non uno scherzo: se tredici di loro sono stati dimessi dopo poche ore, per sette è stato necessario il trasferimento in terapia intensiva.

Dopo aver mangiato un’insalata con tonno, pomodoro e mozzarella gli operai hanno iniziato a sentirsi male, e sono stati portati via in ambulanza.

“Sono fortemente preoccupato per quanto è accaduto”, ha detto Pasquale De Vardo, segretario generale della Feneal Uil Tirrenica Messina-Palermo. “Non possiamo accettare che un operaio possa rischiare la propria vita solo per aver usufruito di un pasto durante l’attività lavorativa, che dovrebbe essere adeguato e sano”.

“Solidarietà ai lavoratori e alle famiglie che in questo momento stano vivendo momenti di altissima tensione” è arrivata dalle tre sigle sindacali degli edili, i cui segretari si sono recati negli ospedali per accertarsi personalmente delle condizioni degli operai ricoverati. Le sigle sindacali hanno chiesto che vengano immediatamente attivate le procedure di controllo e di verifica da parte dell’azienda sanitaria e dei Nas, per individuare i responsabili all’interno della catena distributiva del cibo risultato avariato.

[Fonte: News Sicilia]