Cibo del futuro, startup inventa le monoporzioni quadrate

Monoporzioni precotte e sigillate, di forma e peso tutte uguali: l'idea di cibo del futuro che ha la startup SquarEat è basata sul quadrato.

squareat cibo quadrato

Il cibo del futuro non sarà solo farina di insetti, bistecche coltivate in laboratorio e hamburger ottenuti dall’aria: ma anche monoporzioni sottovuoto di forma quadrata e peso identico, diverse solo nel colore. SquarEat, azienda con sede a Miami, offre pasti completi che si presentano sotto forma di più quadrati da 50 g. La start-up mira a semplificare l’alimentazione per coloro che hanno uno stile di vita frenetico o faticano a consumare abbastanza calorie e nutrienti adeguati.

Funziona come un servizio che consegna a casa su base settimanale, ma a differenza di altri servizi simili tutto il cibo arriva precotto, sigillato sottovuoto e a forma di quadrato. Attualmente, 15 diversi quadrati sono elencati sul sito di SquarEat, che vanno dal pancake al cioccolato al branzino, dal riso basmati all’hamburger vegano e agli asparagi.

squareat cibo quadrato

La società si sta preparando per il suo prossimo lancio e sta cercando investitori attraverso ima campagna WeFunder. Maria Laura Vacaflores, CMO di SquarEat, ha raccontato a The Spoon: “La forma è semplicemente il risultato del processo di cottura necessario per raggiungere i nostri obiettivi, ovvero garantire praticità e garanzia di gusto. Il nostro scopo è semplificare la vita delle persone senza rinunciare al gusto. Usiamo ingredienti completamente naturali. Ad esempio, il nostro quadrato di pollo si chiama petto di pollo al 95%, e poi hai un po’ di rosmarino, sale e pepe. Usiamo solo cibo normale e naturale, e il modo in cui lo cuciniamo è a bassa temperatura”.

Potrebbe interessarti anche