di Marco Locatelli 12 Novembre 2019
Edicola

Una vera e propria rivoluzione per le edicole che non si “limiteranno” più a vendere giornali, riviste, libri o figurine ma anche cibo. Solo confezionato però, e non prodotti freschi da cuocere né tantomeno alcolici.

La novità arriva dal Testo unico sul commercio varato dalla Regione Lazio ed entrato in vigore da venerdì 8 novembre. Una decisione che va incontro alle esigenze di un mercato in continua mutazione, dove attività storiche come le edicole faticano a sopravvivere di fronte ad una editoria sempre più in crisi e orientata sul digitale e meno sul cartaceo. Ora comprare un giornale e leggerselo mentre si addenta un gustosissimo snack si potrà fare, direttamente nello stesso chiosco.

Le edicole diventeranno in pratica dei sorta di minimarket e potranno integrare la vendita di prodotti editoriali con altri generi, fino al 40% della loro superficie. E non solo: con l’obiettivo di ampliare il più possibile il bacino di utenza, gli edicolanti da tempo chiedono di poter vendere anche biglietti del Lotto e del SuperEnalotto, ma da questo punto di vista al momento tutto tace.

 

 

 

commenti (0)

Accedi / Registrati e lascia un commento