di Manuela 19 Gennaio 2021
gelato

In Cina il Coronavirus è stato trovato su un gelato. Per questo motivo, la fabbrica che lo produce, la Daqiaodao Food Company è stata chiusa e i suoi dipendenti sottoposti a tampone.

Tutto è accaduto nella municipalità di Tianjin, nel nord della Cina: qui le autorità stanno cercando di rintracciare i gelati potenzialmente contaminati dal Coronavirus dopo che tre campioni sono risultati positivi al Sars-Cov-2.

Martedì e mercoledì scorso l’azienda ha inviato i campioni per i controlli. Non appena è stata scoperta la positività al Coronavirus, tutte le merci prodotte dalla Daqiaodao Food Co., Ltd. sono state sigillate e sequestrate, mentre l’azienda è stata chiusa.

Nel frattempo i 1.662 dipendenti dell’azienda sono stati posti subito in quarantena e sottoposti a tampone. Di questi, 700 sono risultati negativi, mentre per le altre 962 persone i risultati devono ancora arrivare.

Nel frattempo è stata anche attivata l’indagine epidemiologica. I primi dati hanno evidenziato come l’azienda abbia prodotto il lotto di gelato interessato utilizzando materie prime provenienti dall’estero, come il latte in polvere importato dalla Nuova Zelanda e il siero di latte in polvere proveniente dall’Ucraina.

Intanto le autorità stanno procedendo a disinfettare gli ambienti di lavoro, mettere in quarantena i contatti stretti e tracciare il gelato che è già stato venduto.