Cina: la piattaforma delle multinazionali food per soddisfare il mercato cinese

Una nuova piattaforma chiamata China Food Tech Hub è stata lanciata per monitorare e soddisfare la crescente domanda cinese nel mondo del food estero.

Si chiama China Food Tech Hub ed è stata lanciata in Cina: si tratta di una piattaforma delle multinazionali food per soddisfare il mercato cinese in crescita.

Grazie a finanziamenti venture capital, la piattaforma raccoglie nomi come Cola-Cola, PepsiCo Greater China, Danone, General Mills, e altre. Lo scopo è soddisfare le nuove tendenze della domanda cinese tramite il monitoraggio di questa nuova piattaforma operativa. La domanda cinese è in crescita, e cresce anche l’esigenza e la volontà di stabilire criteri ancor più dettagliati in quanto a sicurezza alimentare: il nuovo obiettivo food safety è da perseguire entro il 2035, con norme più minuziose a livello mondiale.

la richiesta cresce e le aziende nazionali devo stare al passo. Un esempio? Nestlé China già collabora con Alibaba per rifornire  i negozi con i prodotti per l’infanzia, superando la tradizionale catena distributiva che da questo punto di vista può considerarsi lenta e restrittiva.

Fonte: news.clal.it

Avatar Chiara Cajelli

12 Luglio 2019

commenti (1)

Accedi / Registrati e lascia un commento

  1. Avatar Oetzi ha detto:

    “il nuovo obiettivo food safety è da perseguire entro il 2035, con norme più minuziose a livello mondiale” ma qualcuno ci crede davvero? Dietro a definizioni di questo tipo non c’è mai nulla di effettivo, ma solo la voglia di espandere i loro guadagni mascherandoli in maniera positiva.
    La realtà è che queste aziende vendono schifezze da sempre, sono le principali responsabili dell’obesità e di altre patologie nel mondo, e la verità è che gran parte del mondo, soprattutto occidentale, mangia mediamente da schifo, affidandosi alla loro idea di “food safety”.