di Manuela 11 Gennaio 2021
carabinieri

Andiamo a Cinquefrondi, in provincia di Reggio Calabria: qui un locale è stato chiuso e multato perché i Carabinieri della caserma locale hanno scoperto al suo interno clienti che mangiavano e bevevano oltre l’orario di chiusura previsto dalle norme anti diffusione Coronavirus.

Tutto quanto è accaduto venerdì sera sul tardi. I Carabinieri, durante i normali giri di pattugliamento volti a controllare che tutti rispettino le misure di prevenzione anti Covid-19, hanno scoperto un locale ancora aperto ben oltre il normale orario di chiusura previsto dalla normativa in vigore attualmente.

Dentro al locale erano presenti diverse persone che stavano mangiando e bevendo tranquillamente, come se nulla fosse, violando le regole anti contagio imposte dai protocolli attuali. Per questo motivo, i Carabinieri hanno comminato una multa a tutti i presenti raggiungendo così un totale di circa 4.800 euro. In aggiunta poi, il titolare del locale, si è visto arrivare non solo la prevista sanzione di 400 euro, ma anche la chiusura dell’esercizio per cinque giorni, così come stabilito dalla normativa.

Durante il weekend, poi, i Carabinieri a Taurianova hanno contestato altre dodici violazione delle norme anti Covid-19, fra cui soprattutto il mancato utilizzo delle mascherine e l’assenza di distanziamento sociale all’interno di pubblici esercizi.