di Marco Locatelli 25 Marzo 2021

Lo stabilimento produttivo di Coca-Cola a Stoccolma, in Svezia, è riuscito a raggiungere il 13% di risparmio energetico grazie ad un programma di efficientamento realizzato in collaborazione con Siemens.

Si tratta di un sito che produce oltre un milione di litri di bevande al giorno e grazie al programma di efficientamento messo in campo da Siemens ha raggiunto un risparmio energetico sufficiente, ad esempio, a ricaricare un’automobile ibrida 400 mila volte.

Nello specifico, Siemens ha fatto installare nuovi sistemi di ventilazione ad alta efficienza per il recupero del calore. Ciò ha consentito di ottenere significativi risparmi energetici, una migliore qualità dell’aria all’interno degli edifici, minore rumorosità, aumentando così la qualità della vita nelle aree residenziali limitrofe.

Inoltre, Siemens ha aggiornato il sistema di controllo, monitoraggio e supervisione dell’edificio (BMS) esistente, introducendo la piattaforma Desigo CC, che ha semplificato l’ottimizzazione continua dei consumi energetici dello stabilimento.

“Siamo estremamente soddisfatti del progetto di efficientamento, visti i risultati sul breve periodo delle misure implementate. Ora, puntiamo a sviluppare ulteriormente il programma per raggiungere traguardi ancora più importanti in termini di efficienza”, così dichiara Kim Hesselius, property manager del Coca-Cola European Partners in Svezia.

“I nostri servizi per l’efficientamento energetico si basano su un approccio strategico che fa leva sulla raccolta e l’analisi dei dati per raggiungere il massimo potenziale. Questo ci assicura di generare un impatto positivo sia all’inizio sia nel lungo periodo per l’intera organizzazione”, così dichiara Peter Halliday, global head Building Performance and Sustainability di Siemens Smart Infrastructure.

1