di Chiara Cajelli 27 Giugno 2019

Sta girando la pubblicità di Coca Cola, in mood Pride, e su twitter i fan si ribellano indignati: “Checca cola” è la summa della situazione, fanno gne-gne-gne e scrivono “allora noi berremo Pepsi” (indiscusso competitor). Peccato che poco dopo anche Pepsi abbia lanciato uno spot LGBT. Sembra una barzelletta su Peppone e Don Camillo a Brescello, me ne rendo conto.

cocacola-pepsi-spot-lgbt

cocacola-pepsi-spot-lgbt

cocacola-pepsi-spot-lgbt

 

Anche la cola di Atlanta, come anticipato, ha celebrato il Pride Month in collaborazione con World of Wonder tramite uno spot dedicato al sostegno dei diritti LGBT e, soprattutto, al World Pride di New York: nello spot, drag queen del calibro di Monet X Change, Nina West, Alyssa Edwards, Plastique Tiara e Shuga Cain attraversano gli States rubandosi a staffetta una fenomenale parrucca Pepsi, che le rende invincibili fino a raggiungere la Grande Mela. Sono bellissime, e lo spot in versione integrale è spassoso e geniale.

Fonte www.nonegrindr.it