di Marco Locatelli 3 Giugno 2021

Lo stabilimento Coca Cola di Gaglianico, nel Biellese, riaprirà i battenti nel 2021 a distanza di otto anni dalla sua chiusura e dopo una trattativa tra il colosso del beverage e Regione Piemonte durata un anno.

Ma ad ora attorno alla vicenda c’è il quasi totale riserbo. “Sono in corso rapporti molto proficui con la Coca Cola – spiega l’assessore regionale al lavoro Elena Chiorino -, a tutti i livelli. Non si è fatta pubblicità dell’operazione per rispetto di un lavoro istituzionale complesso e delicato. Appena ci saranno novità ufficiali verranno comunicate, nell’interesse del territorio, che ha diritto di sapere quali importanti interventi sono portati avanti”.

Conferme – come riporta La Repubblica – arrivano anche dall’ufficio stampa di Coca Cola che fa sapere: “Sono in corso trattative ma è presto per dire di più. La possibile entrata in vigore della nota “sugar tax” non aiuterebbe questo investimento. Oltre alla Coca Cola stiamo valutando altri tipi di possibili produzioni. Il sito piemontese ha una grande importanza essendo di nostra proprietà. E poi nel Biellese e con i biellesi abbiamo sempre lavorato bene”.

Un grande impegno economico dovrà arrivare però anche dalla Regione, attualmente guidata dal governatore Alberto Cirio: lo stabilimento necessita infatti di interventi di ristrutturazione da milioni di euro per poter tornare operativo.

Fonte: La Repubblica