di Valentina Dirindin 25 Marzo 2020
coldiretti

Il presidente di Coldiretti Ettore Prandini invita ancora una volta ad incentivare il più possibile il consumo italiano, per rilanciare la nostra economia. “Oggi il settore agroalimentare occupa, complessivamente nella sua filiera, oltre 3,5 milioni di persone, aumentare i consumi consente di tutelare l’occupazione, sostenere alcuni comparti, non solo quelli agricoli, ma anche legati alla filiera del consumo, con l’industria, la cooperazione, fino ai punti vendita”, spiega Prandini in un’intervista a Repubblica, spiegando che si dovrebbero perciò aumentare i volumi e importare di meno.

È da qui, secondo il presidente di Coldiretti, che può ripartire l’economia italiana, in un anno che di certo sarà molto difficile per tutti. “I fronti aperti sono molti, nei diversi settori e con differenti problematiche”, dice Ettore Prandini nella sua intervista, ponendo l’attenzione sulle incertezze economiche che questo 2020 inevitabilmente porta con sé.

“Il settore del vino, per fare un esempio, ha raggiunto nel 2019 un valore di export di sei miliardi e mezzo di euro e il 2020 non sarà purtroppo così. Il settore della pesca, molto legato anche alla ristorazione, sta soffrendo molto, danni anche per il florvivaismo che in questo periodo dell’anno si preparava ad esportare il 60% della produzione”.

[Fonte: La Repubblica]