di Valentina Dirindin 23 Marzo 2021
strage supermercato colorado

Un uomo armato è entrato in un supermercato e ha compiuto una strage, uccidendo circa dieci persone: è accaduto a Boulder, in Colorado, alle 14.30 (ora locale).

L’uomo è entrato nel King Soopers di Table Mesa Drive portando con sé con sé un fucile d’assalto Ar-15, e immediatamente è scattato l’allarme della polizia, che ha invitato tutti a tenersi alla larga dell’area.

All’interno del supermercato, però, si trovavano decine di persone, contro le quali l’uomo ha fatto fuoco. Alcuni sono riusciti a fuggire dall’uscita secondaria, ma almeno una decina di persone sono cadute sotto i colpi dell’attentatore, di cui al momento non si conoscono né il nome né le motivazioni.

Gli uomini dello Swat Team hanno poi fatto irruzione nel supermercato, arrestando il killer e mettendo fine alla strage, su cui – fa sapere la polizia – sono immediatamente partite le indagini. Alcuni testimoni hanno ripreso con il cellulare quello che sembra il momento dell’arresto del presunto attentatore, che viene ammanettato e scortato fuori dal supermercato, dopo che un agente gli ha urlato di arrendersi e di tenere le mani alzate sopra la testa.

Tra le vittime, anche Eric Taalley, un poliziotto di 51 anni intervenuto sul posto prima dei suoi colleghi.

[Fonte: La Repubblica]

1