di Marco Locatelli 4 Maggio 2021

Nel mirino di un clan mafioso per diverso tempo, resiste, ma alla fine trova il coraggio di denunciare. Protagonista è l’azienda dolciaria Condorelli di Belpasso (Catania), famosa per i suoi torroncini e dolci siciliani.

Per diversi anni la Condorelli ha ricevuto da parte del clan Santapaola-Ercolano richieste di denaro, richieste a cui l’azienda dolciaria ha sempre avuto la forza di dire “no”. Poi la forza è diventata coraggio ed è arrivata la denuncia da cui è nata l’inchiesta “Sotto scacco” che ha portato all’arresto di 40 persone, di cui 10 ai domiciliari.

Non solo pizzo: secondo gli inquirenti, le famiglie mafiose denunciate da Condorelli hanno avviato anche un progetto per far arrivare grosse quantità di cocaina dall’Ecuador, nascoste in container di banane.

Come riporta il Corriere, nel 2019 il clan mafioso si rese anche protagonista di un tentativo di estorsione nei confronti del patron di Condorelli, Giuseppe Condorelli, recapitando un pacco contenente un biglietto con la scritta “cercati un amico” e una bottiglia incendiaria. Condorelli non cedette però alla minaccia denunciando l’accaduto ai Carabinieri. Mossa che aiutò le forze dell’ordine, già sulle tracce del clan, nelle indagini.

Fonte: Corriere.it