di Marco Locatelli 31 Marzo 2020

Regione Lombardia dà la possibilità agli agriturismi di effettuare consegne a domicilio dei prodotti agroalimentari in quanto trattasi – come riferisce l’ente – di attività agricola a tutti gli effetti. L’ok è arrivato dall’emendamento approvato dal Consiglio regionale.

“Gli agriturismi – dichiara l’assessore di Regione Lombardia all’Agricoltura, Alimentazione e Sistemi verdi, Fabio Rolfi – svolgono attività agricola a tutti gli effetti. Così come altre realtà, in Lombardia gli agriturismi potranno effettuare, in tempi di coronavirus, consegna a domicilio dei propri prodotti, garantendo ovviamente il rispetto delle distanze, in osservanza della normativa, per tutelare la sicurezza delle persone. Negli agriturismi lombardi si trovano prodotti locali sicuri e di alta qualità. In un momento in cui non si deve uscire di casa, è opportuno scoprire o riscoprire i sapori del territorio”.

“Cerchiamo di dare, in maniera razionale, sostegno concreto a 1.700 aziende lombarde – ha spiegato l’assessore Rolfi – che, così, possono offrire un servizio sicuro in un momento difficile. Prosegue – ha concluso Rolfi – la collaborazione tra la Regione Lombardia e le associazioni di categoria. Che voglio ringraziare per la responsabilità e la disponibilità dimostrate”.