di Cinzia Alfè 22 Novembre 2017

E’ il Cornish Kern, un formaggio di tipo alpino prodotto dall’inglese Lynher Dairies Cheese Company, il vincitore del World Cheese Awards 2017, principale competizione del mondo caseario arrivata alla 30ma edizione.

Si è imposto di misura sul Blu di Bufala italiano, prodotto dal caseificio Quattro Portoni di Cologno al Serio, in provincia di Bergamo.

[Formaggi: 15 negozi per nerd come non ne avete mai visti]

Il Cornish Kern è un formaggio a pasta medio-dura con note intense di caramello, che ha sbaragliato la concorrenza di 3000 formaggi, tutti giudicati in una sola giornata, lo scorso 17 novembre, al Tobacco Dock di Londra.

Secondo i 230 giudici chiamati a valutare formaggi provenienti da 29 nazioni del mondo, il formaggio che ha vinto è “esteticamente sbalorditivo, con la crosta scura, la qualità del latte evidentissima, una stagionatura che ha regalato aromi meravigliosi”.

Il traguardo ha riempito di orgoglio Sarah Barnes, responsabile tecnica della Lynher Dairies, a cui si deve la ricetta originale del Cornish Kern, premiato con il primo posto nella classifica dei 16 migliori formaggi internazionali con un punteggio di 75 su 80, posizionandosi appena prima del nostrano Blu di Bufala, prodotto dal caseificio Quattro Portoni, arrivato secondo con 69 punti.

[20 prove, una per ogni regione italiana, che i formaggi sono sottovalutati]

Al terzo posto si è piazzato un Capellaro austriaco prodotto dalla Almenland Stollenkaese e, a pari merito, un Dalbank Huguenot sudafricano della Dalewood Fromage, entrambi con 67 punti

Intanto, noi italiani possiamo comunque consolarci con il secondo posto del Blu di Bufala e con un altro glorioso formaggio presente tra i primi top 16, il Parmigiano Reggiano proveniente dal Caseificio di San Pietro di Valestra, in provincia di Reggio Emilia, piazzatosi al 7° posto.

Di seguito, ecco in dettaglio la clssifica dei 16 migliori formaggi del mondo secondo il World Cheese Award 2017.

WORLD CHEESE AWARDS 2017: primi 16 classificati

Cornish Kern, Lynher Dairies Cheese Company – UK
Blu Di Bufala, Caseificio Quattro Portoni, Cologno al Serio, Bergamo –  Italia
Capellaro Almenland Stollenkaese,  GmbH – Austria
Dalewood Huguenot Dalewood Fromage –  Sud Africa
De Graafstroom – Oud 30+ De Graafstroom – Olanda
Parmigiano Reggiano, caseificio di San Pietro di Valestra (Reggio Emilia) – Italia
S’ Würzige Schaf Weizer Schafbauern eGen. m. b. H. – Austria
Montgomery’s Extra mature cheddar J. A. & E. Montgomery Ltd – UK
Reblochon PDO Entremont – Francia
Harrogate Blue Shepherds Purse Cheeses – UK
Panela Navarro Grupo Industrial y Comercial Navarro SA de CV – Messico
Rachel White Lake Cheese, Ltd www.whitelake.co.uk – UK
Pago Valledelos Molinos mature with Rosemary Agroalimentaria ValledelosMolinos – Spagna
Alma Vorarlberger Bergkäse mindestens 10 Monate gereift g.U. Rupp AG –  Austria
Montagnolo A ne Elite Imports Ltd. – Germania

commenti (3)

Accedi / Registrati e lascia un commento

  1. Avatar ROSGALUS ha detto:

    Lasciamo a questi inglesi il loro bel formaggio e con esso i tanti elogi acquisiti su scala internazionale.
    Nessuno si strapperà i capelli se non dovesse arrivare nei nostri mercati rionali.
    Io mi tengo il Parmigiano – Reggiano di Valestra , di Bibbiano , di Ramiseto (Prov. RE) e di Pellegrino Parmense ( PR).
    Con buona pace di tutti ed in particolare di questi giurati che – da intenditori sbalorditivi – giudicano 500 formaggi in una sola giornata, stilando classifiche millimetriche.
    Siamo seri ! Anche quando si tratta di rassegne internazionali oltremodo prestigiose, un poco di decenza non guasterebbe.

  2. Avatar mario73 ha detto:

    “esteticamente sbalorditivo, con la crosta scura,….”
    Se allora coloravano la crosta della gorgo di bufala con un bel blu di prussia avrebbero vinto?