di Valentina Dirindin 27 Marzo 2020
mojito-bacardi

La nota azienda di alcolici Bacardi, nota in particolare per il suo rum, si è in parte riconvertita come tante nel settore, e ha iniziato a produrre disinfettati per le mani. Effetto del cambiamento delle richieste (e delle esigenze) in tempi di Coronavirus, con molte aziende che stanno provando a dare un contributo (solidale o commerciale) a un prodotto molto richiesto, il gel igienizzante per ridurre i rischio di contaggio da Covid-19.

Così Bacardi ha messo a disposizione lo stabilimento di Martini a Pessione, che fornirà alcol per la produzione di igienizzanti per mani da fornire alla comunità locale, alla Croce Rossa e alle organizzazioni che lavorano per fronteggiare l’emergenza.

Oltre a quello, ci sono già otto siti produttivi Bacardi temporaneamente destinati allo scopo di produrrre igienizzanti tra Stati Uniti, Messico, Francia, Inghilterra e Scozia, con una scelta che – sottolinea l’azienda – non ostacolerà la catena produttiva dei prodotti presenti nel portfolio Bacardi.

“In più di 158 anni di storia, abbiamo affrontato molte sfide e ora faremo lo stesso per rispondere all’emergenza Covid-19”, ha detto Jean-Marc Lambert, Svp Global Operations di Bacardi, “Tutti i nostri brand e partner coinvolti in questa iniziativa daranno il proprio contributo per fornire a chi più ne ha bisogno i disinfettanti per mani. Il nostro obiettivo è fare davvero la differenza nella battaglia comune contro il Covid-19”. I disinfettanti sono donati dall’azienda  a organizzazioni locali in prima linea nell’emergenza.

[Fonte: Ansa]