di Dissapore Dissapore 21 Aprile 2021
coop

Coop aderisce al protocollo nazionale per le vaccinazioni e contemporaneamente studia le soluzioni più efficaci per consentire ai lavoratori di accedere al vaccino anti Covid-19. Come è accaduto finora, l’ostacolo maggiore sarà la disponibilità delle dosi, per cui non si possono fare previsioni certe sui tempi. Dal mese scorso è all’opera una task force di Ancc-Coop (Associazione nazionale delle cooperative di consumatori) che cerca le modalità migliori per vaccinare; adesso il protocollo ministeriale e il quadro normativo, pur in constante cambiamento, danno qualche punto di riferimento in più.

“Confidiamo in un rapido avanzamento del piano nazionale di vaccinazione: abbiamo dato disponibilità al governo dei nostri spazi Coop per la vaccinazione della popolazione e chiesto una priorità vaccinale per i nostri oltre 55mila lavoratori, che svolgono da mesi un servizio essenziale a contatto quotidiano con i consumatori”, ha dichiarato Marco Pedroni, presidente di Ancc-Coop e Coop Italia. “Stiamo selezionando in sede nazionale e territoriale i migliori partner professionali in grado di garantire a tutti i nostri lavoratori un percorso vaccinalerapido, agevole e nella massima sicurezza sanitaria. Appena possibile daremo informazioni di dettaglio sulle modalità di vaccinazione dei dipendenti nei diversi territori in cui operano le nostre cooperative di consumatori”.

[Fonte: Foodweb]