di Valentina Dirindin 5 Marzo 2020
eurospin logo

Ognuno affronta il Coronavirus a modo suo: e c’è chi, come la catena di discount Eurospin, sostiene gli ospedali italiani con una donazione di 100mila euro. Se è vero che le iniziative legate all’epidemia di Covid 19 si moltiplicano in tutta Italia, gli obiettivi sono diversi. C’è chi, preoccupato per la mancanza di clienti, prova in qualche modo a convincerli timidamente a mettere il naso fuori di casa.

C’è chi urla all’esagerazione, e propone con maggiore convinzione iniziative che dimostrino che le città sono aperte, nonostante tutto. E c’è chi, come Eurospin, annuncia su Facebook la sua personale azione: “sostenere le due strutture di eccellenza a livello nazionale, l’Istituto Nazionale Spallanzani di Roma e l’Ospedale Sacco di Milano, nella lotta contro il Covid-19, comunemente noto come Coronavirus”. Come? Mettendo a disposizione 100.000 euro, che saranno “ €, equamente ripartiti fra i due centri di eccellenza”.

Con la speranza che non ci sia bisogno di donare ulteriormente, ma lasciando una porta aperta a nuove iniziative di questo tipo, che speriamo che altri prendano ad esempio. Perché forse è questo il miglior modo di dire e fare qualcosa – se qualcosa si deve dire o fare – su questa situazione emergenziale che l’Italia sta vivendo: sostenere le realtà che ci permettono di difenderci, e con loro tutti i medici che lavorano, in questi giorni, come se fossero in trincea. “Vogliamo in questo modo dare un contributo concreto al nostro Paese in un momento di emergenza nazionale.

Questa azione è coerente con l’impegno quotidiano di Eurospin di essere vicino alle persone attraverso la formula della Spesa Intelligente: offrire prodotti di qualità alla massima convenienza tutti i giorni”, spiega Eurospin.