di Manuela 17 Febbraio 2020
consegna

A causa dell’epidemia di Coronavirus, McDonald’s e Starbucks in Cina implementano le modalità di consegna senza contatto umano. Come di sicuro ricorderete, sia McDonald’s che Starbucks sono stati costretti a chiudere molti dei ristoranti e punti vendita in Cina proprio a causa del Coronavirus. Tuttavia, per limitare le perdite economiche, ci sono diversi sistemi da mettere in campo.

Partiamo da McDonald’s: ha incrementato i ritiri e consegne senza contatto di Big Mac, patatine fritte e tutte le altre voci nel menu in Cina non appena è stata data la notizia dell’epidemia. Quello che succede è che i clienti ordinano tramite cellulari o computer. Poi i dipendenti sigillano i pasti nei sacchetti e li mettono in un punto consegna apposito per il ritiro, senza che vi sia alcun contatto umano. Per quanto riguarda, invece, le consegne a domicilio, i dipendenti lasciano i pacchi all’ingresso degli edifici, provvedendo a disinfettare i sacchetti e le mani. Inoltre i dipendenti hanno sempre con sé dei documenti in cui viene dimostrato che vengono regolarmente sottoposti a scansione della temperatura corporea per sottolineare come non abbiano la febbre.

In una nota rilasciata ai Reuters, McDonald’s ha spiegato che sta cercando di migliorare ulteriormente tale processo e che le misure preventive rafforzate vengono applicate a tutti i canali di assistenza.

Per quanto riguarda Starbucks, invece, il colosso ha suggerito ai clienti di ordinare caffè e bevande tramite le app e di aspettare fuori dai locali fino a quando non ricevono l’avviso di ritiro. Quando l’ordine è pronto, ecco che gli ordini vengono posizionati sui tavoli vicino all’ingresso. Nel caso poi il cliente volesse entrare, ecco che all’ingresso dovrà misurare la temperatura per dimostrare di non avere la febbre. E i dipendenti indossano le mascherine. Per le consegne Starbucks ha dichiarato di sterilizzare regolarmente i contenitori, mentre gli addetti alle consegne controllano giornalmente la temperatura. Inoltre il personale deve lavarsi le mani ogni 30 minuti, mentre le zone pubbliche vengono sterilizzate ogni 2 ore.

L’epidemia di Coronavirus in Cina sta ridefinendo il concetto di consegna del cibo senza contatto umano. Oltre a lasciare i pacchi sulla porta d’ingresso o in appositi armadietti, adesso molti clienti chiedono che o il cibo venga depositato sul retro del ciclomotore e che il fattorino faccia qualche passo indietro in modo che il cliente possa prenderlo senza toccare l’operatore umano o che il fattorino carichi il pacco sull’ascensore e prema il tasto del piano giusto, mentre il cliente attende al piano che l’ascensore salga.

[Crediti | ABS-CBN]