di Valentina Dirindin 6 Luglio 2020
santiago galizia spagna

Nuovo parziale lockdown in Spagna dopo nuovi focolai di Coronavirus collegati – pare – ad alcuni bar. A chiudere di nuovo è la Galizia, con un lockdown che coinvolge settantamila persone. La regione nord-occidentale  della Spagna ha infatti registrato 258 nuovi casi di Coronavirus, di cui 117 concentrati nel capoluogo della provincia, Lugo.

La decisione del nuovo lockdown è stata adottata dopo la crescita esponenziale delle infezioni visto che il primo positivo nell’area è stato confermato solo 12 giorni fa. La mobilità dei residenti della zona verso altre aree del Paese sarà dunque limitata, così come la mobilità interna, e torneranno le restrizioni per gli esercizi commerciali, compresi quelli legati alla ristorazione.

È lo stesso ministro della Sanità della Xunta de Galicia, Jesus Vazquez Almuina, a spiegare che i nuovi focolai sono legati alle attività di alcuni bar nella zona, in particolare nella città di Burela. Vazquez Almuina ha informato i sindaci dei 14 comuni interessati dal provvedimento restrittivo che la regione sarà chiusa fino a venerdì 10 luglio, appena due giorni prima dello svolgimento delle elezioni regionali.

Soltanto ieri la Spagna aveva dovuto dichiarare una nuova zona rossa a causa dei focolai del Coronavirus, questa volta in un’area della Catalogna.

[Fonte: El Mundo | Immagine: Pixabay]